COVID-19 e formazione online: riqualificazione di un corso

Il COVID-19 del 2020 è stato un anno straordinario sotto molti aspetti. Formazione online: come ottenere ciò che normalmente si ottiene durante il lavoro sul campo e le escursioni? Teun Vogel, docente presso la Wageningen University & Research, condivide la sua esperienza.

È l'aprile del 2020 quando ci rendiamo conto che il corso Design in Land and Water Management deve essere riorganizzato da zero, poiché il COVID-19 ci impedisce di andare sul campo. Di solito, ci recavamo nel Zuid-Limburg insieme agli studenti, occupando 70-80 posti letto in due sedi. Per un periodo di 2 settimane, gli studenti attraversavano l'area in bicicletta, effettuavano misurazioni, facevano lavori di gruppo, incontravano gli stakeholder e imparavano a leggere il paesaggio. Quasi il 100% del progetto di questo corso non era a prova di Corona, quindi abbiamo dovuto inventare un corso completamente nuovo.

Online.

Il mio primo anno come coordinatore del corso.

Come?

Ripensandoci, sono grato per il positivismo degli studenti e del personale nelle settimane successive. Una riflessione su ciò che abbiamo fatto mi ha aiutato a identificare alcuni elementi rilevanti dell'intero processo. Alcune decisioni che abbiamo preso potrebbero essere utili per voi nella procedura di riorganizzazione di un corso. Ne ho indicate alcune in questo articolo.

PARTE 1: Preparazione del corso per COVID-19 e formazione online

  1. Iniziate con un rapido brainstorming con alcuni membri chiave del personale. Non coinvolgete tutti fin dall'inizio, perché questo potrebbe causare inefficienza. Sono necessari sia i sognatori che i decisori. In questa riunione, cercate di chiarire cosa vi aspettate e cosa non vi aspettate dai partecipanti. Tutto ciò che non è pertinente potrebbe causare discussioni divergenti e trasformare il brainstorm in un brain fart, in quanto può causare rumore e distrarre dal vero obiettivo del brainstorm. Inoltre, cercate di tracciare una mappa delle condizioni attuali: cosa è ancora possibile? Cosa non è possibile? Quale sarebbe l'impostazione del corso che vi offre le maggiori opportunità (ad esempio in termini di risultati di apprendimento), pur rimanendo nei limiti delle restrizioni COVID-19 e dell'istruzione online?
  2. Dopo il primo brainstorming, preparate un one-pager per la progettazione del corso e un rapido piano d'azione. Una volta avviato, tenete tutti coinvolti, ad esempio organizzando riunioni settimanali (e in seguito, durante il corso, giornaliere) del personale. Assicuratevi che le riunioni del personale siano brevi ed efficaci, ma cercate di tenere d'occhio il benessere personale del gruppo. Questa formazione online è nuova e potrebbe non essere la situazione ideale per la maggior parte di noi.
  3. Scavate più a fondo dei vostri primi pensieri. Le prime due opzioni per il nostro corso sembravano già belle, ma non corrispondevano a tutte le mie preferenze personali per il corso ("Gli studenti dovrebbero stare fuori il più possibile").
  4. Considerate la possibilità di creare un piccolo gruppo di studenti da coinvolgere nell'intero processo di riprogettazione del corso. Incontri settimanali con questo gruppo (4-6 studenti) possono essere un modo perfetto per testare le vostre idee, perfezionare i piani, ma anche per imparare a spiegare il corso. Scrivete le loro domande e assicuratevi di aver risposto a queste nella lezione introduttiva.
  5. Tenete conto che non tutti gli studenti alloggiano nella propria stanza. Molti avranno scelto di alloggiare a casa dei genitori (o di chi per loro). Questo potrebbe causare loro dei problemi per recarsi a Wageningen (o dovunque si trovi la vostra università).

PARTE 2: CONTENUTO DEL CORSO

  1. Anche se la maggior parte dei "metodi didattici innovativi" dice di usare brevi filmati al posto delle lezioni, non sono sicuro di essere pienamente d'accordo. Spiegazioni adeguate richiedono tempo da parte vostra ed energia da parte dello studente, è così semplice. Seguire un corso dovrebbe richiedere un certo impegno da parte dello studente. Tuttavia, stare seduti tutto il giorno dietro al computer potrebbe davvero uccidere l'entusiasmo e la voglia di fare degli studenti. Per questo motivo, la mia idea è di ridurre la quantità e la durata delle lezioni e, se proprio è necessario, pianificare delle pause intermedie in cui gli studenti possano sgranchirsi le gambe, prendere dell'acqua e andare in bagno. Inoltre, considerate la possibilità di tenere più workshop al posto delle lezioni e lasciate agli studenti la libertà di scegliere ciò che vogliono imparare.
  2. Utilizzate l'opzione di registrazione di Brightspace. In questo modo gli studenti potranno rivedere la lezione o il workshop in un secondo momento e voi potrete semplicemente iniziare in orario, senza dovervi preoccupare del ritardo degli studenti.
  3. Pensate a come volete che gli studenti presentino i loro risultati. Non volete costringere gli studenti a stare seduti dietro al PC per un altro giorno a guardare le noiose presentazioni dei loro compagni.
  4. Se scegliete di far presentare gli studenti online, tenete presente che la presentazione online è completamente diversa da quella off-line. Prendete in considerazione la possibilità di organizzare una formazione supplementare o un workshop su questo tema. Inoltre, potreste pensare di seguire anche voi una formazione di questo tipo! 🙂
  5. Andando un po' più in profondità dal punto di vista teorico, credo che il COVID-19 e l'istruzione online ci abbiano offerto la possibilità di migliorare la nostra educazione a un livello cognitivo più elevato: lasciare che gli studenti rivedano i loro risultati e li traducano in pratica, ad esempio in un racconto per i loro genitori, o utilizzando Peek.

PARTE 3: Durante il corso

  1. Coinvolgere gli studenti. A seconda di vari fattori, alcuni potrebbero aver bisogno di assistenza durante il percorso. Gli annunci quotidiani possono aiutare in questo senso, spiegando quale sarà l'obiettivo del giorno e sembrano effettivamente mantenere gli studenti in carreggiata. In secondo luogo, potrebbe essere utile lasciare che lo studente elabori un piano di lavoro all'inizio del corso. Infine, raccomandiamo vivamente le riunioni quotidiane. Nel nostro corso, abbiamo avuto incontri quotidiani tra un coach e le squadre. Un incontro breve con un ordine del giorno non modificabile, per dare agli studenti una sensazione di ritmo nel corso: Li fa alzare dal letto e dà loro uno scopo per la giornata. Potrebbe sembrare inutile, ma quasi tutti gli studenti hanno indicato che questo breve incontro è stato efficace e li ha aiutati ad affrontare la giornata.
  2. Partecipare attivamente , essere presenti per gli studenti. Ho cercato di essere online tutto il giorno e di rispondere alle e-mail il prima possibile. Mostrate loro che siete presenti.
  3. Sebbene la possibilità di unirvi a loro sia limitata, pensate a chi potrebbe essere il nuovo voi. Altri possono fare questo lavoro, e forse anche meglio: La nonna o il vicino di casa?
  4. Assicuratevi di incontrare il resto del personale sia online che offline. Le riunioni informali tendono a essere un po' imbarazzanti se si svolgono online, quindi assicuratevi di incontrarvi all'aperto o mentre bevete una birra.
  5. Pensate a cosa fare con gli studenti che tendono a rallentare il processo di gruppo. Questo aspetto è importante in qualsiasi corso, ma sembra essere estremamente importante in un corso online. Assicuratevi che i membri del team abbiano riunioni regolari e che vi partecipino il più possibile. Gli studenti che rallentano o si rifiutano di lavorare al loro progetto possono ostacolare il lavoro del resto del gruppo. Per gli studenti all'interno di un gruppo, può essere difficile portare avanti il discorso durante le riunioni.
  6. Mantenere la comunicazione breve, chiara e centrale. Utilizzate sempre lo stesso canale di comunicazione, in modo che gli studenti sappiano dove trovare cosa. La mia preferenza: Brightspace.
  7. Infine, tenete conto del fatto che gli studenti potrebbero non conoscersi bene come in un anno normale a causa del COVID-19 e dell'istruzione online. Il lavoro di gruppo può aiutare a riunire gli studenti, ma questi ultimi potrebbero essere più contenti di svolgere un lavoro individuale, perché non vogliono essere ancora più online e non conoscono molto bene i loro compagni. La nostra soluzione: Sviluppare una rivista che raccolga tutte le storie degli studenti:
Estratto BIL.MAG da Teun Vogel

Il BIL.MAG è una rivista ricca di stimolanti escursioni nel paesaggio degli studenti che racconta storie di siccità, qualità dell'acqua, biodiversità e degrado del territorio. Un buon spunto di riflessione e un buon motivo per uscire all'aperto nelle prossime settimane. Oltre a essere una bella raccolta di storie per genitori, membri dello staff ed esperti del settore, costituisce anche un libro di classe per gli studenti del primo anno.

CONCLUSIONE - COVID-19 e formazione online

Per quanto mi riguarda, spero che si torni alla normalità il prima possibile. Questa 'nuova educazione' funziona. Sì, funziona, ma non è l'ideale e richiede molta energia. Credo che il contatto diretto con gli studenti sia fondamentale per raggiungere i risultati di apprendimento della maggior parte dei corsi e mi dà l'opportunità di fare ciò che mi appassiona davvero: appassionare gli studenti e mostrar loro i paesaggi che ci circondano. Nel frattempo, però, cogliamo l'opportunità di innovare dove è necessario.

E ad essere onesti: credo che un corso online possa essere altrettanto valido di un corso offline. La valutazione degli studenti di quest'anno è stata positiva, ma credo che i prossimi elementi siano fondamentali per il successo o meno del vostro corso. Se tutti sono presenti, il vostro corso o la vostra escursione potrebbero diventare altrettanto validi (o addirittura migliori):

  1. Tempo
  2. Energia
  3. Creatività
  4. Positivismo da parte del personale(l'innovazione richiede menti aperte)
  5. Strumenti (come ad esempio piattaforme di comunicazione adeguate, Brightspace o l'app Peek)